fbpx

Lo sviluppo neuropsicomotorio

Lo sviluppo neuropsicomotorio è il processo maturativo grazie al quale il bambino acquisisce progressivamente le abilità motorie globali e fini (utilizzo delle mani e delle dita) che gli permetteranno di inserirsi nel suo contesto sociale. In particolare, i primi tre anni di vita sono un periodo ricco di conquiste, in cui è importante ricordare che lo sviluppo motorio non può essere disgiunto dallo sviluppo cognitivo, emotivo e del linguaggio.

Quando il bambino nasce, i suoi movimenti sono per lo più automatici e avvengono in risposta ad uno stimolo esterno. Pian piano, la motricità viene organizzata e inizieranno a svilupparsi le prime posture e i primi movimenti. La maturazione del sistema motorio ha inizio dalla parte alta del corpo, quindi intorno ai 3 mesi il bambino sarà capace di controllare e sollevare la testa. Successivamente inizierà a controllare il tronco, cercherà di rotolare, fino a raggiungere e mantenere la posizione seduta in autonomia intorno ai 6 mesi di vita.

Dopo i 6 mesi, lo sviluppo motorio raggiunge il rotolo e lo striscio; intorno ai 9 mesi, molti bambini iniziano anche a gattonare o a spostarsi in altri modi per raggiungere oggetti di loro interesse. In alcuni casi, con l’aiuto di un supporto riescono a mettersi in piedi e iniziare a sostenere il proprio peso, compiendo alcuni passi lateralmente appoggiati ad un sostegno. Gli oggetti vengono passati da una mano all’altra e la prensione diventa sempre più fine, coinvolgendo pollice e indice.

I primi passi compaiono intorno ai 12 mesi per la maggior parte dei bambini, fino ad arrivare a un cammino sicuro e autonomo intorno ai 18 mesi. Da questo momento, il bambino è pronto per sviluppare le coordinazioni più complesse: salire e scendere da piani rialzati, superare piccoli ostacoli e iniziare a correre a circa 2 anni. La motricità fine si affina ulteriormente, compare la pinza superiore con cui il bambino inizierà a manipolare oggetti piccoli, fare i travasi e infilare. Intorno ai 3 anni, il bambino acquisisce progressivamente la capacità di saltare, salire le scale a piedi alterni e pedalare con la bicicletta. Inizia a tenere la matita in modo corretto, può fare piccoli puzzle e costruire torri.

Dai 4 anni, lo sviluppo motorio si completa con alcune coordinazioni oculo-manuali semplici: afferrare una palla al volo e lanciarla ad una certa distanza. Anche l’equilibrio migliora e il bambino inizia a stare su un piede solo per qualche secondo. A quest’età, il bambino sa usare bene le forbici e le posate, anche il coltello per tagliare il suo cibo. La motricità fine migliora, così si possono infilare perline, imparare a cucire, costruire torri con piccole costruzioni, sperimentare diversi tipi di strumenti grafici, piegare fogli e stoffe: è bene sperimentare tutte le potenzialità delle mani per poi avere un buon controllo della muscolatura e dei movimenti necessari alla scrittura.

Fino ai 6 anni, il bambino perfezionerà la qualità motoria delle sue coordinazione, perché ormai le possiede tutte: il salto diventa fluido e impara a saltare su un piede, inizia ad andare in bicicletta senza pedali, può mantenere l’equilibrio su un piede solo per più tempo, la palla può essere lanciata con una mano sola.

In questo periodo, imparerà anche a controllare velocità e forza dei suoi movimenti. Intorno ai 5/6 anni, bambino inizia a controllare meglio anche lo strumento grafico e può iniziare ad imparare a scrivere; il completo sviluppo della motricità fine e delle abilità grafo motorie, si avrà con l’acquisizione della scrittura in corsivo e la sua automatizzazione.

Dopo i 7 anni, il sistema neuromotorio è completamente maturo, lo schema di cammino e dei movimenti sono sovrapponibili a quelli di un adulto. Da questo momento, il bambino sarà pronto anche per imparare tecniche di movimento più particolari e complesse, come quelle degli sport.

Hai qualche domanda?

Indirizzo

Ci trovi a Curno, via Lungobrembo 9,

24035, Bergamo BG

  

Telefono

+39 340 70 75 198

Scrivici

info@associazionelea.it

Scrivici via Email!

Iscriviti alla Newsletter!

Ricevi gli ultimi aggiornamenti sulle iniziative dell’Associazione e i consigli sulle attività per famiglie organizzate nella provincia di Bergamno!

* campi obbligatori